Top
Gli spazi dell'abitare - iDesignMe
fade
22222
post-template-default,single,single-post,postid-22222,single-format-standard,eltd-core-1.0,flow-ver-1.3,,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-standard,eltd-fixed-on-scroll,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Gli spazi dell’abitare

Gli spazi dell’abitare

Ormai si sente parlare spesso del fatto che gli spazi dell’abitare siano sempre più ridotti. Ovviamente, le cause di questo sono essenzialmente di natura economica. Senza dubbio è fondamentale trovare sempre nuovi metodi per sfruttare al massimo gli spazi all’interno di una residenza e direi che nel caso di questa casa per vacanze in Baviera, gli architetti Christine Arnhard and Markus Eck l’hanno proprio azzeccata! Una premessa fondamentale: se parlando di sfruttare al massimo gli spazi dell’abitare, vi è venuta in mente la casa di Pozzetto nel film Il cugino di campagna, beh, ecco…non è esattamente questo il caso. Qui troviamo sicuramente un ottimo esempio, un modo intelligente di avvalersi delle risorse a disposizione, sfruttandole al massimo, ma comunque partiamo un filino più avvantaggiati di quel caso là eh eh…insomma, tanto per fare un esempio, nella casa del film non mi pare ci fosse la vasca da bagno di Patricia Urquiola…no, giusto per chiarire. La casa si sviluppa su vari livelli, gli interni sono adorabili, inutile dirlo – avete visto le foto?!? – in quello stile nordico che a noi piace tanto, ma tanto tanto, che mescola materiali pregiati – legno massello, ceramiche a mosaico e altre preziosità analoghe – con pezzi di design dalle linee sofisticate e nuance eleganti, come il grigio o il tortora alle pareti. Uno dei dettagli che preferisco è senz’altro la rete che delimita lo spazio del soppalco, geniale!

idesignme_baviera 1

 

idesignme_baviera 2

 

idesignme_baviera 3

 

(courtesy of trendhunter.com)

Tornando al motivo scatenante di questa (spero) piacevole divagazione, il soggiorno si avvale di un trucco: una parte esterna, a cui si accede grazie ad un’enorme finestratura da terra a soffitto, impacchettabile, dotata di pareti vetrate, costituisce una sorta di prolunga dello spazio conviviale interno, nei mesi non troppo colpiti dall’impietoso freddo tedesco. Che ne dite? Insomma, non è assimilabile ad una veranda o a una terrazza, perché essendo delimitata in questo modo risulta molto più simile ad una stanza, però permette di immergersi nell’atmosfera del giardino esterno, godendo della compagnia e della comodità della casa. In più funge da serra, contribuendo a riscaldare la casa nei mesi invernali! Beh, meglio di così…!

Agnese
Agnese D'Alfonso

Ciao a tutti! Sono Agnese, architetto, design-addicted e amante del cibo! Sono una persona curiosa, amo osservare e cercare sempre nuovi spunti. Credo nella condivisione delle idee e dei progetti e penso sia essenziale confrontarsi sempre con qualcosa di nuovo: varietà e creatività, per me, sono gli ingredienti essenziali nel lavoro!

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.