Top
Parametric Space by Zaha Hadid - iDesignMe
fade
15336
post-template-default,single,single-post,postid-15336,single-format-standard,eltd-core-1.0,flow-ver-1.3,,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-standard,eltd-fixed-on-scroll,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Parametric Space by Zaha Hadid

Parametric Space by Zaha Hadid

‘everything needs to be perfected, everything.’

Parametric space un nuovo progetto dell’archistar Zaha Hadid realizzato al DAC Centro Danese dell’Architettura, in onore della mostra intitolata Zaha Hadid World Architecture, allestita in onore dell’architetto sul sui suoi progetti e sul metodo di progettazione da lei utilizzati.

iDesignMe-Zaha-Hadid-Parametric-2 iDesignMe-Zaha-Hadid-Parametric-1

L’installazione è stata creata appositamente per la mostra, è una immensa esperienza parametrica che risponde ai movimenti dei visitatori: raggi di luce e membrane mobili a soffitto inseriti in uno spazio estremamente buio, coinvolgono il visitatore, trasportandolo in un mondo parallelo. L’ambiente in cui è inserito Parametric Space, progettato in collaborazione con gli studi Kollision, CAVI e Wahlberg, è controllato da due scanner che registrano le informazioni dei visitatori, sulla loro posizione nello spazio, e calcola l’estensioe alla quale possono arrivare i  quattro cilindri per accostarsi maggiormente al visitatore.

Il colore e l’intensità della luce permette ai cilindri di regolarsi in altezza e creare tramite la membrana delle superfici sempre differenti. Questo progetto permette in un certo modo di raccontare il processo che spinge Zaha Hadid alla creazione dei suoi capolavori, infatti tramite il movimento, le luci e le ombre e le superfici dinamiche si può afferrare in modo vivido la sua produzione quasi surreale ed il linguaggio architettonico contemporaneo.

Buona visione e se per caso siete a Copenhagen fateci un salto e diteci com’è!

Parametric Space from Kollision on Vimeo.

Via Designboom

Serena
Serena

Grammar nazi diplomata al liceo classico, laureata in interior design ed appassionata di food, web ed ovviamente... design!

No Comments

Post a Comment