Top
Pie Hard Graffiti. Quando la Street Art è food inspired - iDesignMe
fade
14885
post-template-default,single,single-post,postid-14885,single-format-standard,eltd-core-1.0,flow-ver-1.3,,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-standard,eltd-fixed-on-scroll,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Pie Hard Graffiti. Quando la Street Art è food inspired

Pie Hard Graffiti. Quando la Street Art è food inspired

Come abbiamo già anticipato in alcuni articoli, come ad esempio quello riguardo gli street art tour, la street art sta continuando a suscitare un interesse sempre maggiore da parte di un pubblico non vicino alla cultura dei graffiti, un pubblico nuovo e curioso.
Allo stesso tempo, un nuovo interesse è nato nel pubblico moderno, un interesse che si è sviluppato e divulgato grazie ai nuovi programmi televisivi, ad un nuovo focus da parte dei media, a nuove pubblicazioni, e grazie a nuovi chef, sempre più maestri e cultori del cibo quanto più showman e a loro agio davanti alle telecamere.

E quando street art e passione per il cibo e per il food design si incontrano, siamo di fronte alla food inspired street art.
idesignme_foodstreetart_4

Un celebre writer, che ha tappezzato le strade della grande mela, è Hansky.
La sua arte è una provocazione continua e a 360°, a partire dal suo nome arte, che immediatamente ci rimanda al celebre Banksy, e come dimostra la caricatura della celebre opera di Banksy con la bambina e il palloncino.

idesignme_foodstreetart_cupcakes
Hansky basa la sua arte su giochi di parole, in maniera esilarante, unica e allo stesso tempo discutibile.
Nel suo caso, il maggiore esempio di food inspired street art è la parodia di Die Hard, dove vediamo ritratto Bruce Willis vestito da cuoco, protagonista in questo caso di “Pie Hard”

idesignme_foodstreetart_PieHard

Ma le tracce di questa tendenza sono davvero di ogni tipo, dalle proteste contro i grandi marchi del junk food all’esaltazione delle cupcakes, passando per pizza, frutta e verdura.

Eccovi un po’ di immagini:

Marta
Marta Larese

Mi piacciono il prosecco, il mare, la montagna, i rollerblade, i cartoni animati di quando eravamo piccoli noi, le domeniche senza sveglia e le foto delle vacanze.

No Comments

Post a Comment