Top
Mariù: il kebab buono proprio come quello della mamma - iDesignMe
fade
19744
post-template-default,single,single-post,postid-19744,single-format-standard,eltd-core-1.0,flow-ver-1.3,,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-standard,eltd-fixed-on-scroll,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive
iDesignMe / Design  / Interior  / Restaurant  / Mariù: il kebab buono proprio come quello della mamma

Mariù: il kebab buono proprio come quello della mamma

Lo scorso 23 Settembre è stato inaugurato, in Viale Sabotino 9, a Milano, un nuovo locale che unisce la tradizione italiana e sapori mediorientali, si chiama Mariù, diminutivo di Mariuccia ovvero la donna a cui Vittorio De Sica dedicò la nota canzone degli anni ‘30.

iDesignMe-Mariù-kebabberia-interior

Mariù, il primo concept store gastronomico d’Italia, ha un aspetto semplice, essenziale negli interni, che richiama il decorativismo dei mattoni frangisole delle case di campagna mescolato ad un pizzico di elementi più classici che non guastano mai! L’ampia finestra da cui ci si affaccia alle cucine, vi permette di percepire gli intensi profumi dei loro prodotti di grande qualità: carne allo spiedo di pollo o vitello italiana al 100%, verdure fresche, creme, verdure sott’olio e salse, insomma un paradiso di sapori.
La carne allo spiedo, da cui vengono tagliati i pezzi è condita secondo tradizione, solo con sale, pepe, ed un mix di spezie mediterranee a base di rosmarino e salvia, senza conservanti o insaporitori, dandovi l’impressione di mangiare proprio l’arrosto di mamma.

iDesignMe-Mariù-kebabberia-menu iDesignMe-Mariù-kebabberia-cibo

L’utilizzo di pareti quadrettate che immediatamente riportano alla mente il ricettario di famiglia ed i banchi di scuola conferiscono a Mariù ancora più una atmosfera casalinga, dove ci si sente rilassati e soprattuto si ha la certezza di gustare del buon cibo prodotto con qualità fantasia, calore e un tocco di femminilità.

Buon appetito!!

Serena
Serena

<p>Grammar nazi diplomata al liceo classico, laureata in interior design ed appassionata di food, web ed ovviamente… design!</p>

Post a Comment