Top
Zaha Hadid: Changsha Meixihu International Culture and Art Center - iDesignMe
fade
11545
post-template-default,single,single-post,postid-11545,single-format-standard,eltd-core-1.0,flow-ver-1.3,,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-standard,eltd-fixed-on-scroll,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Zaha Hadid: Changsha Meixihu International Culture and Art Center

Zaha Hadid: Changsha Meixihu International Culture and Art Center

Zaha Hadid. Un nome. Una leggenda. Difficile rimanere impassibili di fronte all’estro creativo di questa donna: tutto ciò che progetta diventa oro. Le immagini di questo post non sono tratte dal set di Star Wars Episodio II, si tratta invece dei render del suo progetto per il Changsha Meixihu International Culture and Art Center, che vedrà la luce a Changsha, capitale della provincia cinese centromeridionale di Hunan. La città sta attraversando uno straordinario periodo di crescita demografica ed è protagonista di un importante programma di sviluppo urbanistico, di cui l’International Cultural and Art Center è forse il progetto più ambizioso.

Il progetto di Zaha Hadid è un complesso di curve sinuose che danno vita a un Teatro, un Museo di Arte Contemporanea, una Hall Multifunzionale, più una serie di strutture satellite come un hotel. I tre edifici principali sono collegati tra loro da passaggi e sinuose gallerie: al loro interno si ha l’impressione di trovarsi in una realtà parallela, in cui le linee e gli spazi ora si dilatano, ora si avvolgono attorno alle persone. Sia gli spazi esterni sia quelli interni enfatizzano e moltiplicano le aree di incontro e di interazione. Tutte le strutture sono dotate di ampie finestre che facilitano l’ingresso della luce solare all’interno delle galleria. All’esterno, è molto evocativa la presenza del lago Meixihu, la cui vista è schermata dalla particolare forma a tre petali del Museo.

Mentre l’Europa sta ancora faticando per uscire dalla crisi economica, la Cina sembra invece aver surclassato persino il Medio Oriente come playground per i cosiddetti starchitects che amano lasciarsi andare in progetti decisamente ambiziosi. Con il suo insieme di edifici scultoreisapientemente disposti lungo una via d’acqua, il progetto architettonico di Zaha Hadid ha tutte le carte in regola per imporsi nell’immaginario collettivo diventando come l’equivalente orientale della Città delle Arti e delle Scienze di Valencia, di cui abbiamo parlato qui. Godetevi il video e le immagini!

Via zaha-hadid.com e designboom

zcham00

zcham01

zcham02

zcham03

zcham04

zcham05

zcham06

Changsha Meixihu International Culture & Art Centre Animation from Zaha Hadid Architects on Vimeo.

Andrea
Andrea Spano
No Comments

Post a Comment