Top
Fornasetti ci fa innamorare - iDesignMe
fade
23153
post-template-default,single,single-post,postid-23153,single-format-standard,eltd-core-1.0,flow-ver-1.3,,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-standard,eltd-fixed-on-scroll,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive
iDesignMe / Design  / Product  / Iconic Objects  / Fornasetti ci fa innamorare

Fornasetti ci fa innamorare

Fornasetti ci fa innamorare, eh sì, è uno di quei marchi che col passare del tempo non perdono neanche un colpo, continua a conquistarci! Non so voi, ma io sono una vera feticista, tappezzerei casa con la carta da parati, appenderei alle pareti 100 di quei piatti, metterei in corridoio gli specchi parabolici, comprerei una cover dedicata…insomma, avete capito, mi piace giusto un po’. Come ogni anno, esce il prezioso piatto calendario edizione limitata – e io sono qui che soffro e spasimo.

idesignme_fornasetti-calendario 2015

(courtesy of designboom.com)

I pezzi sono 700, quindi chissà…magari uno potrebbe accidentalmente capitare tra le mie mani – Babbo Natale hai sentito? Questa tradizione era cominciata con il buon Piero nel 1968 e il figlio Barnaba continua a portarla avanti con creatività e dedizione. A dire la verità c’è un precedente: nel 1940 Gio Ponti aveva commissionato all’artista un calendario cartaceo in edizione limitata, come regalo esclusivo da fare agli amici.

idesignme_fornasetti-calendario 68

(courtesy of designboom.com)

Il primo piatto aveva come soggetto il sole. Poi nel tempo se ne sono susseguiti di vari, alcuni davvero strepitosi! Tanto per citarne qualcuno, quello del 1972 ha come tema i portafortuna, poi c’è quello del 1991, che raffigura una città e poi c’è il mio preferito: quello del 2009, con un enigmatico volto nascosto da uno speciale ventaglio con scritti su i  migliori auguri per il nuovo anno.

idesignme_fornasetti-calendario-2009

(courtesy of arrenwilliams.com)

Quest’anno il piatto calendario è dedicato alla passione di Piero per il collezionismo di volumi pregiati e manoscritti.

Staff
Staff
No Comments

Post a Comment