Top
REFORM - ation - iDesignMe
fade
25092
post-template-default,single,single-post,postid-25092,single-format-gallery,eltd-core-1.0,flow-ver-1.3,,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-standard,eltd-fixed-on-scroll,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive
iDesignMe / Design  / REFORM – ation

REFORM – ation

REFORM, quando hackerare IKEA si fa capolavoro.

REFORM è un progetto nato da Jeppe Christensen e Michael Andersen nel 2014 che, notando un crescente apprezzamento di personalizzazione o lavori su misura nel mondo del design, ma sapendo bene che questo tipo di lavorazioni hanno un costo nettamente più alto, hanno investito nell’IKEA hacking.

Tutti conosciamo IKEA e abbiamo almeno un pezzo di arredamento o accessorio in casa che provenga dal colosso, ma ammettiamolo, la standardizzazione ha un po’ annoiato chi vuole esprime la propria personalità negli interni.

I loro progetti si sviluppano prevalentemente nelle cucine, luoghi che la persone riconoscono come il “cuore” della casa.  Reform collabora con i migliori progettisti e designer della Danimarca e non sono per allontanare le nostre cucine da quel classico, sterile bianco.

Partono quindi dagli elementi classici di IKEA aggiungendo elementi appositamente disegnati, maniglie ante, cassetti e ripiani che siano solidi, di qualità e ammettiamolo molto belli. E se possedete giù una cucina e volete customizzarla? Nessun problema, fanno anche quello!

REFORM non lavora solamente con cucine, ma anche modificando il PAX, classico armadio del colosso  e GODMORGON gli armadietti.

L’azienda ha la sua sede principale a Copenhagen, ma non solo, hanno showroom e sedi anche a Berlino (che sicuramente visiterò prossimamente) e New York e lavorano in più di 30 stati in giro per il mondo.

Credo che REFORM sia uno dei progetti più interessanti, attuali e sviluppati meglio degli ultimi anni.
Insomma, ne sentirete parlare ancora, e tanto.

Seguiteli sui social e curiosate all’interno del loro sito per vedere tutte le potenzialità delle loro lavorazioni, delle loro idee ma soprattutto delle loro capacità. A questo link potete trovare gli ultimi magnifici lavori.

Serena
Serena

<p>Grammar nazi diplomata al liceo classico, laureata in interior design ed appassionata di food, web ed ovviamente… design!</p>

No Comments

Post a Comment