Top
REFORM - ation - iDesignMe
fade
25092
post-template-default,single,single-post,postid-25092,single-format-gallery,eltd-core-1.0,flow-ver-1.3,,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-standard,eltd-fixed-on-scroll,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive
iDesignMe / Design  / REFORM – ation

REFORM – ation

REFORM, quando hackerare IKEA si fa capolavoro.

REFORM è un progetto nato da Jeppe Christensen e Michael Andersen nel 2014 che, notando un crescente apprezzamento di personalizzazione o lavori su misura nel mondo del design, ma sapendo bene che questo tipo di lavorazioni hanno un costo nettamente più alto, hanno investito nell’IKEA hacking.

Tutti conosciamo IKEA e abbiamo almeno un pezzo di arredamento o accessorio in casa che provenga dal colosso, ma ammettiamolo, la standardizzazione ha un po’ annoiato chi vuole esprime la propria personalità negli interni.

I loro progetti si sviluppano prevalentemente nelle cucine, luoghi che la persone riconoscono come il “cuore” della casa.  Reform collabora con i migliori progettisti e designer della Danimarca e non sono per allontanare le nostre cucine da quel classico, sterile bianco.

Partono quindi dagli elementi classici di IKEA aggiungendo elementi appositamente disegnati, maniglie ante, cassetti e ripiani che siano solidi, di qualità e ammettiamolo molto belli. E se possedete giù una cucina e volete customizzarla? Nessun problema, fanno anche quello!

REFORM non lavora solamente con cucine, ma anche modificando il PAX, classico armadio del colosso  e GODMORGON gli armadietti.

L’azienda ha la sua sede principale a Copenhagen, ma non solo, hanno showroom e sedi anche a Berlino (che sicuramente visiterò prossimamente) e New York e lavorano in più di 30 stati in giro per il mondo.

Credo che REFORM sia uno dei progetti più interessanti, attuali e sviluppati meglio degli ultimi anni.
Insomma, ne sentirete parlare ancora, e tanto.

Seguiteli sui social e curiosate all’interno del loro sito per vedere tutte le potenzialità delle loro lavorazioni, delle loro idee ma soprattutto delle loro capacità. A questo link potete trovare gli ultimi magnifici lavori.

Serena
Serena

Grammar nazi diplomata al liceo classico, laureata in interior design ed appassionata di food, web ed ovviamente... design!

No Comments

Post a Comment