Top
Social Recruiting - iDesignMe
fade
7016
post-template-default,single,single-post,postid-7016,single-format-standard,eltd-core-1.0,flow-ver-1.3,,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-standard,eltd-fixed-on-scroll,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Social Recruiting

Social Recruiting

L’attività di comunicazione di un brand è forse la cosa più importante dopo la qualità del prodotto\servizio che offre. Non è una novità, non ho scoperto l’acqua calda! Ma pur di acqua parliamo e tra poche righe ci arriveremo!

Aggiungete all’innovazione di una campagna pubblicitaria below the line anche l’uso dei social network, oramai di fondamentale importanza per raggiungere il potenziale consumatore.

Terzo elemento: un viaggio.

Una nota azienda italiana di calzature e abbigliamento, ha deciso infatti di mettere alla prova i proprio prodotti provocare con un’inusuale sfrontatezza i propri clienti!


La marca in questione è la veneta Geox. In vent’anni ha fatto avvicinare la gente ad un modo nuovo di intendere la scarpa ed ora lancia la sfida a quanti in tutto questo tempo non hanno messo da parte le perplessità sul prodotto!

Voi direte perché farne un articolo qui? Anche se non vi può sembrare immediato, non siamo qui a parlare dei loro prodotti, anche se presenta comunque un unicum nel suo genere, bensì porre l’accento su un modo diverso di fare marketing e pubblicità.

Il viaggio che prima abbiamo citato non è una ricompensa per la fedeltà del cliente ma suona molto di più come una sfida.

Parliamo di una vera e propria spedizione in quello che non sembra essere il paradiso terrestre!..(più che un premio qualcuno potrebbe parlare di punizione!)

Cherrapunjee, piccola città dell’India, possiede un primato che di certo nessun’altra metropoli invidia. Con i suoi 11 000 mm di pioggia all’anno, è in testa nella classifica dei posti più piovosi del pianeta, davanti (e di un bel pezzo!) a Londra e Parigi.

L’iniziativa dell’azienda “che respira” è avvalorata da una campagna pubblicitaria che ruota attorno al mezzo digitale. Sfrutta i social network non solo nel modo più classico. fatto di pagine, banner e quant’altro, ma tramite l’uso del profilo Facebook ha selezionato le quattro persone destinate a testare l’affidabilità e la qualità dei prodotti della linea impermeabile Amphibiox.

É come se l’azienda oltre a dire “guardate cosa vi abbiamo creato!” continuasse un’ipotetica frase con “se non vi fidate delle nostre parole ve lo facciamo dire da gente come voi!”. Ovviamente video accattivanti e panorami suggestivi aiutano nel comunicare l’idea.

Grazie al marketing 2.0  è sfruttata la viralità del web, ma la cosa più importante è l’uso dinamico e personalizzato dei mezzi di comunicazione per un coinvolgimento maggiore dell’utente.

Fabio Pugliese

Amo il gorgogliare della moka quando sta per uscire il caffè, l’odore del soffritto di mia madre ed il sapore del suo arrosto. Odio gli ignoranti, la minestra di carciofi e la scarsa igiene soprattutto in cucina!

No Comments

Post a Comment