Top
Urban Stories - iDesignMe
fade
12727
post-template-default,single,single-post,postid-12727,single-format-standard,eltd-core-1.0,flow-ver-1.3,,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-standard,eltd-fixed-on-scroll,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Urban Stories

Urban Stories

Nello spettacolare skyline di Porta Nuova Varesine a Milano, in occasione della prossima edizione del Fuorisalone, tre architetti d’eccezione ‘mettono in scena’ tre straordinarie suggestioni del vivere contemporaneo.

Michele De LucchiDiego Grandi e Kengo Kuma, ‘raccontano’ le loro Urban Stories, attraverso uniche ed emozionanti installazioni, per un appuntamento tra i più attesi, che arricchisce il fitto calendario di eventi del Fuorisalone.

Urban Stories, organizzato da MoscaPartners, in collaborazione con Hines, nasce sulla scia dello straordinario successo di Bologna Water Design 2012, l’esclusiva kermesse dedicata al design dell’acqua, che a settembre, durante il Cersaie, ha coinvolto i luoghi più prestigiosi della città.

Siaccendono, così, i riflettori su Urban Stories e i suoi protagonisti, che grazie all’entusiasta partecipazione di importanti aziende leader in differenti settori, daranno vita ad affascinanti e coinvolgenti allestimenti.

Fulcro di Urban Stories, il complesso di Porta Nuova Varesine, nato dall’ambizioso progetto di riqualificazione urbana e architettonica di ampie zone dei quartieri Isola, Varesine e Garibaldi, sviluppato e realizzato da celebri architetti quali Cesar Pelli, Stefano Boeri e Nicholas Grimshaw, sotto la regia di Hines Italia Sgr, promotore e investitore.

Le originali installazioni realizzate da Michele De Lucchi, Diego Grandi e Kengo Kuma, trasformeranno gli importanti spazi espositivi del ‘nuovo centro di Milano’, in un eccezionale contenitore culturale, pronto ad accogliere l’eterogeneo e curioso pubblico che ogni anno anima l’evento più importante e atteso del design internazionale.

Urban Stories, non solo, quindi, semplici installazioni, ma ‘seduzioni’, nate da un progettare sensibile per immaginare il paesaggio dentro e fuori le nostre città.

iDesignMe_URBAN STORIES invito K6

Kengo Kuma – Naturescape
by Agape, Frassinagodiciotto, Il Casone, Oikos, Pratic, Tribù Vaselli; light designer Davide Groppi

‘L’acqua è uno scultore potente. La pietra è un materiale paziente. L’acqua può trasformare anche i materiali più duri in un qualcosa di morbido e delicato ma… è la pietra a tracciare il percorso’.

‘Stonescape’ la visionaria installazione progettata da Kengo Kuma, mette in scena la lunga storia tra due elementi opposti che, insieme, hanno creato il nostro mondo: l’acqua e la pietra.
Il ‘verde’ nato dall’armoniosa unione dei due elementi, diviene protagonista di questo suggestivo allestimento, ispirato al giardino zen giapponese. Una rigogliosa foresta di bambù prende vita tra pietra, ghiaia e acqua.

Michele De Lucchi – Paesaggio fa rima con saggio
by Kaldewei, Oikos, Platek Light Vaselli

‘Paesaggio fa rima con saggio, e tutto è paesaggio, dentro e fuori le nostre città, dentro e fuori le nostre architetture, le nostre case, le nostre stanze. Siamo parte integrante del paesaggio e il nostro stato mentale è direttamente legato alla nostra capacità di interloquire con quello che ci sta intorno, il contesto culturale e civile.

Diego Grandi – Watercolors
by Oikos, Platek Light Zucchetti.Kos

‘Di che colore è l’acqua? Una domanda dalle molteplici ed enigmatiche riposte, filtrate dall’esperienza, dall’evocazione di un’immagine, di un luogo, di un ricordo. O semplicemente dall’osservazione di una ritualità quotidiana: un bicchiere, una bottiglia, un vaso. Acqua chiara, acqua torbida, acqua turchese, pulita, scura, azzurra, profonda…’

Serena
Serena

Grammar nazi diplomata al liceo classico, laureata in interior design ed appassionata di food, web ed ovviamente... design!

No Comments

Post a Comment