Top
Shirataki al limone con gamberetti ed erba cipollina - iDesignMe
fade
16605
post-template-default,single,single-post,postid-16605,single-format-standard,eltd-core-1.0,flow-ver-1.3,,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-standard,eltd-fixed-on-scroll,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive
iDesignMe / Food  / Shirataki al limone con gamberetti ed erba cipollina

Shirataki al limone con gamberetti ed erba cipollina

Per il secondo appuntamento con l’healthy monday ci avviciniamo ad un cibo che in pochi conoscono: si chiamano shirataki, e possono essere consumati  da tutti ma soprattutto da chi è a dieta, infatti 100gr hanno circa 15 calorie!

Ingredienti per 4 persone:
3 pacchi di shirataki secchi
200 g di code di gamberetti sgusciati
150 g panna di soya
erba cipollina fresca
scorza di limone
sale

iDesignMe-shirataki

Procedimento:
Questi spaghetti sono dedicati a tutte le persone a dieta che vanno matte per la pasta ma che non possono eccedere. Vi assicuro che di shirataki ne potete mangiare in quantità illimitata e sono gustosissimi nella versione secca.
Cosa sono questi shirataki: sono degli spaghettini originari del Giappone fatti con un tubero che si chiama Konjac privo di carboidrati. Contengono infatti solo 10 kcal circa per 100 g.!!!
Ovviamente non sono come la pasta di grano,ma assomigliano molto agli spaghetti di soya o di riso.
Provateli quindi nella versione secca e non rimarrete delusi.Fate bollire abbondante acqua e senza salarla versateci dentro gli shirataki.
Lasciate in ammollo e a fuoco spento per 7 minuti e poi scolateli e sciacquateli sotto acqua calda.
In una padella antiaderente fate saltare la panna di soya con un goccio di acqua, i gamberetti e la scorza di limone per pochi minuti; fate saltare gli shirataki insieme al sugo e profumate con erba cipollina.
Servite subito.

Per ulteriori golosissime ricette www.claudiabiondini.com

Serena
Serena

<p>Grammar nazi diplomata al liceo classico, laureata in interior design ed appassionata di food, web ed ovviamente… design!</p>

No Comments

Post a Comment