Top
Air Max evolution
fade
20981
post-template-default,single,single-post,postid-20981,single-format-standard,eltd-core-1.0,flow-ver-1.3,,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-standard,eltd-fixed-on-scroll,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Air Max evolution

Air Max evolution

Nike, celebra la storia di alcuni di uno dei modelli storici del brand le Air Max, raccontando la loro storia dalla creazione sino ai nuovi pezzi usciti nel 2015, l’evoluzione di una scarpa che ha accompagnato per oltre 20 anni la storia dello sportswear.

La prima Air Max nacque nel 1987, come primo esemplare legato alla Tecnologia Air Visibile (ossia utilizzano un largo cuscinetto d’aria posto sul tallone e visibile a sostegno di un passo più comodo).

Da quell’anno in poi sono uscite un sacco di riedizioni con modifiche non solo nell’estetica che ovviamente doveva seguire gli stili del periodo, ma anche a livello strutturale, in quanto Nike, come sempre, ricerca la perfezione per i suoi modelli. La tecnologia dell’ Air Visibile approda nel 1995  anche sulla pianta del piede e nel 1997  su tutta la scarpa.

Dall’8 Marzo è stata lanciata una linea di Air Max dedicata alle città e rappresentate attraverso stampe floreali che potessero rappresentarle: Londra, Milano, Parigi, New York, Shanghai e Tokyo è la City Collection! Milano con i gigli su toni bronzei, Londra rose rosse su base viola, Parigi roselline rosse e fiori azzurri su ceruleo, per Shanghai i classici fiori di pesco, New York in rose black and white e Tokyo i tanto amati fiori di ciliegio. 

Air Max si evolve con noi, si evolve con Nike!

 

Full-length Air. Engineered mesh. Dynamic Flywire. The #airmax 2015 is an evolution of every classic before it.

 

Una foto pubblicata da Nike Sportswear (@nikesportswear) in data:

Serena
Serena

Grammar nazi diplomata al liceo classico, laureata in interior design ed appassionata di food, web ed ovviamente... design!

No Comments

Post a Comment