Top
FILA 2016 Spring/Summer "Black Line" Collection!
fade
23360
post-template-default,single,single-post,postid-23360,single-format-standard,eltd-core-1.0,flow-ver-1.3,,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-standard,eltd-fixed-on-scroll,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

FILA 2016 Spring/Summer

FILA 2016 Spring/Summer

Se siete nati tra gli anni ’60 e gli ’80 come me non potete non ricordare un Brand che ha fatto la storia dello sportsware italiano ed ora sta tornando prepotentemente alla ribalta: FILA 2016 Spring/Summer “Black Line” Collection!

Dopo un decennio di silenzi, abbiamo rintracciato le novità dell’ex marchio italiano, una collezione che trae ispirazione dal passato, un mix tra ’70, ’80 e ’90, che ottimamente si adatta ai gusti contemporanei!

iDesignMe-FILA 2016 Spring/Summer

Già nel 2015 l’azienda ha presentato una collezione che si rifaceva ad un’estetica anni ’70 soprattutto legata al tennis, ma questa nuova linea ha un sapore meno di ricordo e più di punto di partenza per un futuro che ci auguriamo sia a dir poco radioso: giocosa, a tinte piene, minimale ma oversize, insomma un “compromesso” tra i due mondi!

L’azienda nasce nel 1911 ad opera dei fratelli Fila a Biella: dapprima produceva maglieria intima maschile e femminile, nel 1973 avviene il grande cambiamento: la nascita di Fila Sport che attraverso la sua F rossa e blu disegnata da Sergio Privitera contamina il mondo del tennis. Il periodo d’oro dell’azienda si ha tra il 1990 ed il 2000.

iDesignMe-FILA 2016 Spring/Summer iDesignMe-FILA 2016 Spring/Summer

I calzini di spugna con maxi logo, felpone e giacche con i classici colori del brand: bianco, blu e rosso e soprattutto lo style baggy  tipico di alcune atmosfere hip hop…a dir poco swag! Li voglio troppo!

Serena
Serena

Grammar nazi diplomata al liceo classico, laureata in interior design ed appassionata di food, web ed ovviamente... design!

No Comments

Post a Comment