Top
Sincronia d'amore: Long Distance 1.0 - iDesignMe
fade
17013
post-template-default,single,single-post,postid-17013,single-format-standard,eltd-core-1.0,flow-ver-1.3,,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-standard,eltd-fixed-on-scroll,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Sincronia d’amore: Long Distance 1.0

Sincronia d’amore: Long Distance 1.0

La progettazione di questo oggetto è stata ideata partendo dal livello di astrazione con la quale le persone vivono lo scorrere del tempo. In questo caso, un oggetto d’uso quotidiano funzionale e pratico aumenta ulteriormente le sue caratteristiche inglobando in una unica struttura una doppia funzionalità: infatti all’interno del medesimo quadrante sono presenti due orologi, che si possono sincronizzare su due fusi orari differenti.

Qualche tempo fa è stata proposta molto diversa nel designa ma simile nel concept ad opera di Lella & Massimo Vignelli, per Pierre Junot, ma le linee di questa progetto sono assai differenti e, almeno a mio gusto, meno elegante della versione di Long Distance 1.0.

iDesignMe-vignelli-dualtime-light-grey-pierre-junod

Due orologi in uno, è questa la soluzione per unire persone che vivono in due stati differenti, a grande distanza, oppure per chi deve lavorare a contatto con mondi lontanissimi: situazioni per il quale non è per nulla facile sincronizzarsi. Long Distance 1.0 è un orologio dal prezzo non proprio alla portata di tutti, anzi 480$ sono una bella cifra direi, ma il concept che sta alla base è decisamente affascinante. Sul sito dello studio con sede ad Hong Kong Kitmen Keung potete trovare la versione silver, mentre noi vi mostriamo, quella un po’ più scenografica in oro.

 

Serena
Serena

Grammar nazi diplomata al liceo classico, laureata in interior design ed appassionata di food, web ed ovviamente... design!

No Comments

Post a Comment