Top
Pizzacaffè La Torre #1 in Verona
fade
19442
post-template-default,single,single-post,postid-19442,single-format-standard,eltd-core-1.0,flow-ver-1.3,,eltd-smooth-page-transitions,ajax,eltd-blog-installed,page-template-blog-standard,eltd-header-standard,eltd-fixed-on-scroll,eltd-default-mobile-header,eltd-sticky-up-mobile-header,eltd-dropdown-default,wpb-js-composer js-comp-ver-4.11.2.1,vc_responsive

Pizzacaffè La Torre #1 in Verona

Pizzacaffè La Torre #1 in Verona

Ora come ora è il momento dello Street food, cibo non molto costoso, di grande qualità e dai sapori pungenti. Anche la tradizione culinaria italiana si sta accostando sempre di più a questa tendenza. Il Gambero Rosso ha recentemente indagato su quali siano i migliori luoghi di streetfood in Italia e tra arancini siciliani e focaccia ligure il migliore è Pizzacaffè La Torre #1 di Verona.

iDesignMe-Pizzacaffè LaTorre-Verona-4

 iDesignMe-Pizzacaffè LaTorre-Verona-2

Sito in Via Scipione Maffei 1 a Verona, fa una delle pizze più buone mai mangiate e carta dal Pizzaricercatore Renato Bosco, di Pizzadarè, Saporè 53 Asporto e  Saporè 55 Sala Degustazione. Alla classica pizza, viene accostato il Caffè Coloniale di Luca Foggini. L’unione di questi due grandi esempi di produzione italiana, porta alla delineazione del Pizzacaffè LaTorre #1, un esempio di cura, non solo nella preparazione dei cibi, ma anche negli interni e nella forma generale.

iDesignMe-Pizzacaffè LaTorre-Verona-3

iDesignMe-Pizzacaffè LaTorre-Verona-5

Lo spazio è caratterizzato dalla semplicità, non estremamente ampio, ma ricco di stile e personalità. La zona preparazione del cibo è accanto alla zona di consumo, infatti buona parte dei prodotti è ben visibile alla vetrina, dettaglio particolarmente affascinante nell’interno, esattamente come da Pavè  a Milano. Il filtro tra chi prepara e chi gusta il cibo è assolutamente annullato e rende l’esperienza ancora più affascinante, è proprio come sentirsi a casa.

Piastrelle bianche, legni caldi e lavagne scure con le indicazioni dei piatti suggeriti o dei vini della casa. Queste sono le scelte dello studio Kanz Architetti di Venezia, che riportano alla mente una sensualità dello spazio legata alla tradizione e ai profumi dei cibi preparati in casa. Veronesi, che ne dite, ci siete stati? E’ davvero così buono?

Serena
Serena

Grammar nazi diplomata al liceo classico, laureata in interior design ed appassionata di food, web ed ovviamente... design!

No Comments

Post a Comment